News
04/22/2016

Incentivi per le PMI Italiane: oltre 2.2 miliardi di euro in arrivo nel 2016

E` stato recentemente varato il piano di incentivi per start-up e PMI che per tutto il 2016  contribuira` al rilancio del territorio attraverso bonus ed incentivi per oltre 2.2 miliardi di euro. I finanziamenti avranno come obiettivo 5 ambiti principali: start up, innovazione, ambiente, accesso al credito ed internazionalizzazione. Le imprese potranno contare, oltre che sui nuovi fondi europei della programmazione 2014-2020 (partita in ritardo), anche su quelli relativi alla precedente programmazione (2007-2013) che non sono stati spesi e che devono essere giustificati entro il 31 marzo 2017 per poter essere utilizzati. Meta` dei finanziamenti arrivera` quindi direttamente da Bruxelles, mentre l’altra meta` sara` suddivisa tra Stato e Regioni in misura diversa da caso a caso.

Oltre il 70%  della dotazione complessiva sara` nelle mani di Lombardia, Puglia, Lazio ed Emilia Romagna che metteranno sul piatto oltre 1500 milioni di euro.

In prima linea per il sostegno alle nuove imprese troviamo il Veneto (bando da 16 milioni per le nuove imprenditorialita`), la Lombardia, che a breve pubblichera` un bando da 30 milioni rivolto alle start-up, e la Puglia che scommette sui NIDI (Nuove Iniziative d’Impresa) con una dota di 54 milioni.

Nel campo dell’innovazione e della ricerca sono da segnalare i diversi bandi che entro giugno saranno attivati dal Friuli Venezia Giulia per un totale di 45 milioni. Anche l’Abruzzo pubblichera` un bando da 25 milioni nel secondo semestre del 2016 per incentivare l’assunzione di ricercatori.

Nell’ambito dell’accesso al credito spiccano le iniziative di Piemonte (numerosi bandi per favorire l’accesso al credito delle PMI) e Calabria, dove una dotazione di 30 milioni e` suddivisa in 4 sezioni: prestiti agevolati, fondi di garanzia, prestiti agevolati per l’acquisto di macchinari e in ultimo un fondo che premia gli investimenti.

Scommettono invece sull’internazionalizzazione l’Emilia Romagna, Sardegna e le Marche. L’Emilia Romagna mettera` a disposizione 10.3 milioni di euro per finanziare progetti di promozione dell’export. Fino al 30 settembre infatti, le imprese con progetti del valore minimo di 50mila euro, potranno concorrere per ottenere un contributo pari alla meta` del costo, entro alcuni limiti. Fondi per l’internazionalizzazione saranno messi a disposizione anche dalla Sardegna, che con il bando aperto il 5 aprile (scadenza 28 febbraio 2017) ha messo a disposizione 1 milione di euro per la promozione nei mercati esteri delle PMI in forma aggregata del settore manufatturiero. In ultimo le Marche, che pubblicheranno a breve due avvisi per sostenere le imprese che si proiettano sui mercati esteri, per un totale di 4.5 milioni di euro.

Puntano, infine, sulla tutela dell’ambiente la provincia di Trento (10 milioni di euro di incentivi nel settore energia) e la Puglia con ben 92 milioni di euro di dotazione.

 

Fonte: Il Sole 24 Ore

Per approfondimenti sui bandi riguardanti l’internazionalizzazione:

Emilia Romagna

Sardegna

A News
 
ELEZIONI PER IL RINNOVO...
 
La Italy-America Chamber of...
 
Some title Some author
Some excerpt
 
Some title Some author
Some excerpt
 
Some title Some author
Some excerpt
 
Some title Some author
Some excerpt
Taste of Italy 2018...